giovedì 18 dicembre 2014

Winter World - di Chuck Dixon (testi) e Jorge Zaffino (disegni), Editoriale Cosmo

"Ho letto Winter World in un’estate caldissima, ma mi ha comunque gelato il sangue nelle vene. Non c’è nulla che mi spaventi di più di personaggi senza speranza. Il lavoro di Dixon e Zaffino però non è "La Strada" di McCarthy, la speranza c’è anche se se ne sta seppellita sotto una spessa coltre di ghiaccio e neve. Certo non vi aiuterà questo pensiero, quando proverete a guarderete negli occhi i demoni neri evocati da Zaffino per camminare nel mondo candido e brutale creato da Dixon. A tutti quelli che hanno coraggio… buona lettura!"

Michele Monteleone (sceneggiatore)




Il 25 novembre è uscito in tutte le edicole il tanto atteso Winter World, proposto al prezzo di cinque euro dalla Editoriale Cosmo per la collana Cosmo Pocket.
Il capolavoro della coppia Chuck Dixon e Jorge Zaffino torna a portata di mano in Italia dopo una vita editoriale travagliata
In questo albo è disponibile anche il sequel inedito Winter Sea.

giovedì 4 dicembre 2014

"Fun": Cruciverba, gnu ed echi Pop (di Paolo Bacilieri)

"Ho appena letto la prima parte di "Fun" di Paolo Bacilieri (edizioni Coconino). Ed è bellissimo.
Alcune tavole sono forse fra le più belle mai realizzate da Paolo. Roba che più di metà del libro te lo incorniceresti sulle pareti di casa. Seriamente, roba da (il)lustrarsi gli occhi.
Uno dei motivi per cui adoro Paolo è anche l'amore malinconico che ha per la mia Milano, un amore travagliato in cui mi rispecchio totalmente, roba da meritare pure un Ambrogino D'Oro (capito Comune di Milano?)
L'ambientazione tripla new York – Milano – Londra partendo dall'inizio del '900 fino ai giorni nostri mi fa amare molto questo fumetto, è l'unico rimpianto è di non potermi tuffare fisicamente dentro queste ambientazioni.
E sto amando anche il personaggio di Pippo Quester."

Giorgio Salati (sceneggiatore Disney) su Facebook




In molti hanno atteso questo titolo.
In molti hanno atteso il ritorno dell'autore che per me ha firmato il fumetto più bello dell'anno duemiladodici. (QUI recensito)

mercoledì 26 novembre 2014

Adam Wild: Recensione N.1 "Gli Schiavi di Zanzibar" e N.2 "La Carica degli Elefanti"

Ju Caffè presents...





Negli ultimi anni si è discusso sul fumetto popolare.
Di quanto questo possa commettere errori, proponendo generi oggi invecchiati malissimo; spesso viene citato il padre di carta di tutta casa Bonelli. Tex.
Additandolo perché distribuisce storie con troppi spiegoni e privi di mordenti narrativi.
(Anche se i due albi firmato da Boselli-Frisenda lo scorso anno possono essere letti tranquillamente).
L'unico pregio riconosciuto alla testata di Bonelli padre e Galep è la proposta dei comparti grafici sempre eccellenti: mero marchio di fabbrica della casa editrice milanese.
Constatando ciò, invito a chi non conosce la saga di cui si sta per recensire, di proseguire e di soppesare queste parole perché ci sarà da scoprire tantissimo.
Via i pregiudizi sulle produzioni venture e via.

(Perché un po' per il pregiudizio e un po' per la constatazione provata in alcuni episodi che il genere "avventura" viene etichettato come intrattenimento per i matusa).


Guardando un po' più in là troviamo la testata neonata Adam Wild: scritta dal sempre prolifico Gianfranco Manfredi.

sabato 22 novembre 2014

Recensioni Dylan Dog 338 (e 337): “Mai più, Ispettore Bloch” - Roma da Leggere




Prima di trascorrere il vostro sabato sera dedicate qualche minuto all'ultima - QUESTA - recensione pubblicata su Roma da Leggere.

QUI potrete leggere anche la recensione sul numero 337 Spazio Profondo. 
Questa non l'ho potuta condividere sui social per via del bug che impediva l'anteprima dell'articolo.

Prima che l'anarchia si riversi per le strade di Londra con il numero 339, si può dire intanto che l'inizio della Fase Due promette davvero tanto.
Buona lettura.
Anzi, buone letture!

mercoledì 5 novembre 2014

Capodanno Cubano - Le Storie 25 di Pasquale Ruju (testi) e Max Avogadro (disegni)



La collana creata da Mauro Marcheselli, direttore editoriale della Sergio Bonelli, ha spento due candeline lo scorso 11 ottobre con la venticinquesima uscita intitolata Capodanno Cubano.
Una crime-story scritta da Pasquale Ruju e disegnata da Max Avogadro.
Collane come questa hanno permesso all'autore di Dylan Dog e creatore di Cassidy di tessere dopo No Smoking (Le Storie 4 qui disegnata da Carlo Ambrosini) un'altra storia dalla matrice gangster.
Con questa ha dato completamente libero sfogo alla sua fantasia più nera.

lunedì 6 ottobre 2014

Lo strano caso del Dottor Ratkyll e Mister Hyde - di Bruno Enna (testi), Fabio Celoni (disegni e colori) e Mirka Andolfo (colori)

Disney Italia presents...



Lo strano caso del dottor Ratkyll e Mister Hyde




di Bruno Enna (testi) – Fabio Celoni (disegni e colori) e Mirka Andolfo (colori)


AVVISO:
Volete leggere l'edizione deluxe che verrà presentata a Lucca Comics quest'anno?
Pertanto vi invito a non proseguire la lettura di questo articolo e di leggervelo successivamente all'uscita del tomo citato qui sopra.



Questa storia comincia con una porta...
...situata in un cortile un po' anonimo, graffiata dai fiammiferi dei vagabondi, scheggiata dai temperini degli scolari...
...eppure talmente singolare che tutti, al solo vederla, si chiedono...

...chissà dove porta?


Ci porta direttamente nella grigia Londra di fine '800.


mercoledì 17 settembre 2014

Orfani N.10 & 11 - di Roberto Recchioni e AA.VV. (su Roma da Leggere)




















Sulla testata Roma da leggere (nella rubrica il cui nome riprende quello del blog ma so dettagli) sono state caricate da poco le ultime recensioni dedicate a Orfani.
I numeri in questione sono il dieci e l'undici.
Dell'undici ne avrei parlato in qualche modo. Perché direi che si tratta dell'episodio migliore della serie.

QUI la rece 10 e QUI trovate la rece sul penultimo numero.

Prima del Rock n Roll.

venerdì 22 agosto 2014

Supermarket e altri racconti indigesti - di Adalgisa Marrocco (Edizioni La Gru)



Supermarket e altri racconti indigesti è una raccolta di racconti (eccessivamente pulp) pubblicata dalla casa editrice Edizioni La Gru, scritta da Adalgisa Marrocco.


Ora, in molti trascurano la letteratura italiana contemporanea ("c'è poca roba in giro!") ma se soltanto riuscissimo ad osservare per un bel po' il panorama nostrano trascurando i social (per quanto possano essere piacevoli ed easy come passatempo) riusciremmo a tastare veramente ciò che è in grado di offrire a noi lettori esigenti (e non).

La manifestazione letteraria della mia città, il Terracina Book Festival, è diventata non solo una solida realtà fieristica letteraria ma è una ottima vetrina per i giovani autori per via del concorso che viene lanciato ogni anno: il Si Scrive Terracina. Quindici racconti vengono selezionati per essere inseriti nella antologia che verrà pubblicata nell'edizione successiva del festival (di questo ne riparleremo sulla pagina FB del blog).


domenica 27 luglio 2014

Long Wei: gli Artigli, la Mano e le Forme (Mazzate e congedo) N.10-12

LONG WEI
GLI ARTIGLI, LA MANO E LE FORME


Tributo di una meraviglia fotonica realizzato da quel ragazzo bravissimo-issimo di nome Giorgio Abou Mrad.
La matita di Esso il fumettista libero!

Ok.
D'accordo che Long Wei sia finito il mese scorso e poco più ma l'intenzione di parlarne a lunga distanza può portare (forse) dei benefici.
Ad esempio quello di ricordare anche a distanza di tanto tempo di una serie dalle tinte noir metropolitane che il fumetto italiano da oggi può vantare tranquillamente.
Dalle splendide, magniloquenti cover di LRNZ Ceccotti (in parte terracinese come il sottoscritto) che fungono da ottime vetrine fino a passare al laboratorio artistico che come in John Doe ha consacrato giovani talenti del calibro di Francesco Mortarino e di Daniele Kota Di Nicuolo (citandovene due).
Qunidi: diamo a Long Wei quel che è di Long Wei.

lunedì 7 luglio 2014

Potere e Potenza ep.1 (Topolino 3058) - Ritorno di un amore



Realizzato dal potentissimo Mauro Emme Forte di Fumettube

Dopo l'antipasto what if di Tito Faraci (vedi Paperinik Appgrade) verrà servito pian piano il piatto che tutti abbiamo invocato per anni.

PK E' TORNATO!
Riprendo il respiro e vi racconto per benino tutto.

Si, dopo un certo gelato torna anche Pikappa.
Lo stesso Pikappa che inoculò al sottoscritto l'amore per il fumetto Disney e per il fumetto in toto.

Quel fumetto studiato da dei ragazzi (oggi adulti ma sempre con le fervide idee di allora) che rivoluzionò il panorama nostrano.
Basta leggere il sentito redazionale di Valentina De Poli per farsi un'idea di quella era...

domenica 22 giugno 2014

Terra di China I edizione 2014 - Reportage

TERRA DI CHINA 
14 Giugno 2014
Terracina


L'esempio di quando la dedizione e una sana passione per la Nona Arte prendano vita. Permettendoti di scrivere articoli per eventi come quello che sto per citare.
Il Terra di China organizzato da tre miei concittadini: Andrea Del Duca, Ugo De Rosa (decoratore d'interni e illustratore, per l'evento ha realizzato la splendida locandina) e il simpatico Alarico Felici.

Lo stesso Alarico che l'anno scorso portò Maurizio Di Vincenzo, Marco Soldi, Mauro Laurenti e Cristiano Cucina al ristorante L'Ago nel Pagliaio.

Lo stesso Alarico, il fu collega conosciuto in uno stage e ormai amico.

Terra di China si fa avanti per promuovere la città di Terracina e per avvicinare curiosi e tutti gli appassionati di fumetti Bonelli.

Lo testimonia una sola frase che Alarico rilasciò in una intervista (pressapoco così):

"Organizzo questi eventi perché voglio vedere negli occhi delle persone la stessa meraviglia e la stessa felicità che provo io quando ammiro un artista di casa Bonelli (e non solo) a disegnare."

lunedì 16 giugno 2014

"Museica": l'Audioguida delle Visioni - di Caparezza (2014) Recensione




Con Il sogno eretico ci eravamo divertiti (se non gasati), avevamo riflettuto e ci eravamo emozionati.
Tutto questo a livelli inediti prima d'ora.
Da quel disco sono passati tre anni...
...mi sembra ieri (si, ho utilizzato una frase di circostanza) quando il canale Youtube di Caparezza caricava puntualmente un episodio de I Boias come antipasto.
L'antipasto di un lavoro che è rimasto nel cuore di molti.
Un album che come già detto ha emozionato, vedi Goodbye Malinconia e riflettere con Non siete Stato voi, ma divertito assai con Legalize the Premier e La fine di Gaia.

Sonorità moderne e cantautorato si sono alternate nel penultimo lavoro.

In Museica si cambia registro.
Musicale e non solo.

lunedì 2 giugno 2014

David Bowie: l'Uomo delle Stelle (Bianchi - Veci) - Recensione Edizioni Npe



Il compito di narrare una icona o un noto personaggio viene sempre portato a termine.
Ma con scarsi risultati.
Se non pessimi.

Non dovuti spesso dalla (in)capacità dell'autore, ma anche perché la lungimiranza non è da tutti.
La lungimiranza è quella chiave di volta che ti permette di mirare lontano prima ancora di sperare nel risultato. Di restare sì con i piedi per terra prima di tutto, altrimenti si perde già in partenza.

Lungimiranza e una massiccia documentazione verranno poi veicolate dall'estro artistico che ne permette dunque la fruibilità del prodotto finale.

Un omaggio al proprio idolo (o meno). Uno strumento per permettere ai lettori di conoscerlo meglio.

Da questa impresa Lorenzo Bianchi ne è uscito vincitore, da amante e da fan di David Bowie qual è.
A fianco dello sceneggiatore fiorentino: Veronica "Veci" Carratello ha pensato al funzionale comparto grafico per appunto far veicolare il tutto.
Bravissima perché il tratto cartoonesco si fonde con gli sfondi teatrali e onirici della storia.
Quasi un piccolo e mirabile sogno.


Let's dance put on your red shoes and dance the blues

Let's dance to the song
they're playin' on the radio

Let's sway
while color lights up your face
Let's sway
sway through the crowd to an empty space


domenica 25 maggio 2014

"La Gabbia" per Le Storie N.20 - Paola Barbato (testi) & Daniele Caluri (disegni)



(foto di Davide dell'Edicola Paolino. Per le info cliccate QUI. Sta già facendo concorrenza addirittura a numerose fumetterie!
Questo perché ha tantissimo di quel materiale che un salto da lui è d'obbligo.)



21:30

Daniel, Alec e Will stanno per compiere un piano ben studiato in una clinica psichiatrica di Washington D.C. Con l'auspicio di arrivare al fatidico e sconosciuto obiettivo.
I tre rapinatori mascherati si sono preparati per questo e non possono concedersi errore alcuno.
Se non quando si ritroveranno davanti ad un imprevisto: ad un elemento che la banda non aveva affatto calcolato.

lunedì 12 maggio 2014

Nevermind - di Tuono Pettinato (Recensione Rizzoli Lizard)





Tuono Pettinato (al secolo Andrea Paggiaro) si è fatto sentire recentemente per l'apprezzato Corpicino (edito dalla Grrrzetic!), spaccato sulla cronaca nera italiana e sui mass media che fagocitano vittime e familiari contro ogni legge morale.
Con la Rizzoli Lizard riprende la tematica della morte. Di un personaggio in particolare.
Di un bambino di nome Kurt Cobain.
Tormentato anche lui dai mass media.

Perché prima di essere stata la rockstar che tutti abbiamo conosciuto e apprezzato (anche se marginalmente poiché cantavamo spesso e volentieri le sue canzoni ignorandone del tutto il significato) era un bambino come tutti gli altri.


venerdì 2 maggio 2014

"Random Access Memories": Back to the Past - Daft Punk (2013) Recensione





Nel lontano duemiladue con Discovery fu amore a prima vista.
Nel duemilacinque uscì Human after all: l’attesa venne smontata da un disco a tratti sensazionale ma parzialmente trascurabile, specie per la chiusura dello stesso.

Successivamente si dedicarono alla realizzazione della soundtrack di Tron Legacy, anticipato dal singolo potentissimo Drezeed.
Da quel duemiladue non mi separai mai più da loro. Tenendomi stretto come poche altre cose in vita mia quell’universo musicale saturo di passione e di ricerca: di un suono prima considerato sopito.
Di un genere completamente riscritto.

Quasi una decade servì per far chiarire le idee ai genietti francesi, stendendo in seguito un progetto dove sarebbe palesata la dichiarazione d’amore per il groove degli anni settanta-ottanta.
Random Access Memories.
Il disco che ai Grammy ha fatto incetta di tutto.
Di ben 5 Grammy.

domenica 27 aprile 2014

"Scacco alla Regina" - di Giovanni Di Gregorio (testi) Alessia Fattore (disegni) e Maurizio Di Vincenzo (chine) per Le Storie Bonelli 19




Londra, 1851
Sta per cominciare un'era di benessere e di progresso.
L'Esposizione Universale vede tutte le nazioni presentare più di centomila opere prodotte dall'ingegno umano: realizzate proprio per garantire prosperità negli anni a venire.
L'Inghilterrà è fiera di presentare in occasione della Great Exposition, un marchingegno in particolare.
Un automa intelligente di nome Adam, questi è in grado di realizzare conti complicatissimi per la mente di un essere umano, capace di giocare una partita intensa di scacchi per esempio.

domenica 13 aprile 2014

Her - una storia d'amore di Spike Jonze

" Bè, nel film, Jonze è molto attento nel non creare un mondo 'social'. Se guardi le interazioni tra i personaggi, sia sul posto di lavoro, che gli amici della palazzina, nessuna parla di robe condivise. Non è un'umanità socialmente collegata, anzi, s'è arrivati all'uomo isola. 'Spaventosamente realistico e attuale' è tutto quello che si dovrebbe dire di questo film."

Mauro Uzzeo (filmaker e sceneggiatore)




Theodore Twombly vive in un contesto futuristico non dissimile dal nostro presente: niente macchine volanti o altri congegni complicatissimi.
Ma da OS.
Sistemi Operativi che intrattengono rapporti umani con i loro possessori, fino a quando il rapporto può sfociarsi con buone probabilità nella vita di coppia (o nell'amicizia) più idilliaca che ci sia rimasta.

lunedì 7 aprile 2014

I Combattenti - Le Storie Bonelli 18 (di Luigi Mignacco e Paolo Raffaelli)




Royal Movie Arena, nel Southend di Londra, 1940
Un incontro di pugilato sta per cominciare.
A sfidarsi: "Mad Tom" Madison (ha vinto già sette incontri per k.o) e l'esordiente nella categoria dei professionisti Jonas Whale .
Il gong sancisce l'inizio dello scontro!
Ed ecco che i due rivali sul ring si preparano per il primo colpo.

"Uno due: jab sinistro e diretto destro."

venerdì 4 aprile 2014

Edizioni Npe presenta David Bowie: L'Uomo Delle Stelle - di Lorenzo Bianchi (testi) e Veronica "Veci" Carratello (disegni)





Già da tempo addietro volevo parlarvene, poiché questo volume a fumetti è basato sulla storia di uno dei miei riferimenti musicali.
Non potevo esimermi dallo scrivere un articolo.

Nel mese di maggio uscirà in libreria e in fumetteria David Bowie - L’Uomo Delle Stelle, scritto da Lorenzo Bianchi (editor Rw-Lion e componente degli AltroQuandO) e disegnato da Veronica “Veci” Carratello (autrice di Fat Bottomed Girl). Il volume verrà presentato in anteprima al Torino Comics l'11-12 aprile, per poi uscire la settimana dopo in tutte le librerie e fumetterie d'Italia.


sabato 29 marzo 2014

Long Wei N. 8 & 9: "Le maschere" e "Il tempio" - di Diego Cajelli e AA. VV. (Editoriale Aurea)




Questa volta bisogna tenersi forte perché gli ultimi due numeri sono ancor più cristallini per la scrittura di alta qualità (suona un po' come per il latte ma vabè).
E non solo...

(Inutile dire ogni santissima volta che le cover di LRNZ sfondano qualsivoglia barriera creativa)


Le Maschere



Soggetto: Diego Cajelli
Sceneggiatura: Diego Cajelli e Stefano Ascari
Disegni: Daniele Kota Di Nicuolo

Adriano Celentano, Little Tony e altri colleghi prendono d’assalto un furgone portavalori sulla tangenziale?!
Ma no!
Altri non è che la Banda di San Remo: trattasi di delinquenti provenienti dalla Cecenia che da tempo ordiscono piani preparatissimi per intascarsi danaro e preziosi gioielli.

lunedì 17 marzo 2014

L'Intervista (di Manuele Fior) - Coconino Press

"Dell'arte di Manuele Fior mi piace: la raffinatezza, l'eleganza, la ricercatezza, la classe...
...e l'imprevedibilità!"

Daniela Odri Mazza - Citofonare Odri



Anno 2048.
In una Udine asettica e alienata dalla altissima tecnologia Raniero arriva al capolinea della sua vita di coppia con la moglie Nadia,
Un punto di partenza per lo psicologo che tra un paziente e un altro cercherà di calmare le sue voglie.
Quando nel suo studio arriva l’enigmatica Dora: una 21enne affetta da disturbi allucinatori, la paziente asserisce di vedere di notte fenomeni paranormali manifestarsi sottoforma di triangoli di luce. Tramite i quali trasmettono alla ragazza dei messaggi.

lunedì 10 marzo 2014

Orfani Numeri 4 & 5 (di Roberto Recchioni e AA.VV.) - Sergio Bonelli Editore

Orfani Atti IV e V
di Roberto Recchioni e AA. VV.
Sergio Bonelli Editore

Nelle puntate precedenti...





Si torna a parlare finalmente di questa serie che ne ha messa di carne da cuocere...
Specie in questi ultimi due numeri.
A voi!


"Ci era stato detto che la luce ci avrebbe protetto per sempre.
Che avrebbe tenuto lontani i mostri e tutte le brutte cose.
Ma è stata la luce a bruciarci fino alle ossa.
E' stata la luce...
...a trasformarci tutti quanti in cenere."




ORFANI 4Spiriti nell’ombra
Soggetto e sceneggiatura: Roberto Recchioni
Disegni: Massimo Dall’Oglio – Gigi Cavenago
Colori: Lorenzo De Felici

martedì 4 marzo 2014

Oxid Age (di Gigi Simeoni) - Le Storie Bonelli 17


Anche quest’anno ho passato il pomeriggio del giorno del mio compleanno con un albo di quella che ha cambiato totalmente la mia vita da lettore ultimamente: Le Storie Bonelli.
Con il numero diciassette firmato completamente dall’autore de Gli occhi e il buio e del bellissimo Stria, Gigi Simeoni.
Quel Simeoni che da parecchio tempo con delle ottime storie dal comparto grafico abbacinante sta conquistando il cuore dei lettori bonelliani e dei più curiosi.
Come ricorda il curato apparato redazionale di Gianmaria Contro il genere post-apocalittico vanta di una ricca produzione, da L'ultimo uomo della mamma di Frankenstein, Mary Shelly per arrivare alla bellissima saga targata Vertigo di Brian K. Vaughan e Pia Guerra, Y - l'ultimo uomo.

Il plot di Oxid Age è dei più semplici.

mercoledì 26 febbraio 2014

Rat Man 99+1: Risate di ieri, di oggi... e domani? - E venne il giorno! (di Leo Ortolani)

"Ortolani è capace di utilizzare tutte le “armi” umoristiche possibili, in un continuo gioco di sveltezza: credi sia solo una gag di parola? No, è qualcosa di più. Credi sia solo una battutaccia? No, è qualcosa di più. Ed è sempre qualcosa di più. Per essere demenziali bisogna essere tremendamente intelligenti, per essere grevi bisogna essere paurosamente eleganti."

Roberto Gagnor



"La cosa che preferisco del Ratto è Cinzia. Un personaggio apparentemente caricaturale, quasi una macchietta grottesca e volgare. Che, invece, nelle mani di Leo, diventa l’anima e il cuore dell’intera serie, il suo lato più umano, profondo e reale. Quanto a quello che rappresenta, è facile: il perfetto connubio tra una visione popolare del fumetto e una autoriale. È uno dei migliori fumetti al mondo. Le qualità della comicità di Ortolani che ritengo più importanti o efficaci? Il senso del tempo. Nessuno come lui è capace di gestire il tempo comico di una battuta."

                       Roberto Recchioni


99 + 1
Risate di ieri, di oggi...
...e domani?


Rat Man Collection 100

scritto, matitato e inkiostrato da Leo Ortolani

Ju Caffè tocca la quota numero cento!
Cento articoli non sono mica uno scherzetto eh...

Da quell’inaspettato maggio duemiladodici tra articoli vari e recensioni il blog è cresciuto.
Ma se ho raggiunto questo traguardo devo soprattutto a voi che vi apprestate a leggere le prossime righe di quella che è la recensione del numero cento di uno dei miei fumetti preferiti in assoluto.
Soprattutto di una delle serie che bimestralmente (mica cavoli a merenda eh) ha avuto un larghissimo e fedele pubblico.
Rat Man Collection: E venne il giorno!

giovedì 20 febbraio 2014

Graphic Novel is Dead (di Davide Toffolo) - Recensione Rizzoli Lizard

12 Graphic novelle per un anno presenta...





GRAPHIC NOVEL IS DEAD

uno spettacolo a fumetti scritto e diretto da Davide Toffolo




" L' autobiografia a fumetti di un cantante e del suo uccello. Un successo annunciato.”

In una data del Back Up Tour di Jovanotti, i Tre Allegri Ragazzi Morti si preparano dietro le quinte per infiammare nel modo migliore possibile il pubblico con un arma potente quale è la musica.

Il leader Davide Toffolo alias El Tofo (quest’ultimo se ne va in giro sui palcoscenici vestito da simil Sasquatch) ne è conscio di ciò. Egli con la musica trascina le giovani menti che compongono il suo fedele pubblico che segue in ogni dove il proprio idolo e i suoi compagni di viaggio.


martedì 4 febbraio 2014

Long Wei e Lo Scorpione del Tempio del Drago Scarlatto - N. 6 & 7 (di Diego Cajelli e artisti vari)




Il Tempio del Drago Scarlatto
Soggetto e sceneggiatura: Luca Vanzella
Disegni: Luca Genovese


Nel sesto numero di Long Wei il protagonista mandarino assieme al suo fido comapgno di merende e di avventure Vincenzo Palma affronteranno un’impresa veramente torbida.

mercoledì 29 gennaio 2014

Universo Pk: Arrivano i Mostri (di Tito Faraci e Vitale Mangiatordi) - Paperinik Appgrade 16



Il ritorno pikappico annunciato lo scorso anno è stato sul becco di tutti.
Sommo gaudio e felicitazioni di ogni sorta si sono manifestati in tutta la penisola italica.
Perché rimembriamo ancora con ardore l’uscita del numero zero Evroniani.
Marzo 1996.
Da lì un amore sempre più smisurato per il fumetto Disney e in generale prese il sopravvento sul corpicino di un bambino di sei anni quale ero...



giovedì 23 gennaio 2014

Friedrichstrasse - di Alessandro Bilotta (testi) e Matteo Mosca (disegni) per Le Storie Bonelli 16


12 graphic novelle per un anno presenta...




"E la sera rincasavo sempre tardi 
solo i miei passi lungo i viali 
e mi piaceva spolverare fare i letti 
poi restarmene in disparte come vera principessa 
prigioniera del suo film 
che aspetta all'angolo come Marlene. 
Hai le borse sotto gli occhi 
come ti trovi a Berlino Est?"


("Alexander Platz" - Franco Battiato) 


La seconda stagione della rubrica 12 graphic novelle per un anno si apre con un albo scritto da uno dei vincitori del Premio Ju Caffè d’Or(z)o 2013: Alessandro Bilotta.
Con Il lato oscuro della luna, emozioni nello spazio siderale e tanto altro mistero.
Con Nobody, l'avventura nel senso più classico del termine.





LA STORIA Berlino è divisa dall’ostico e freddo Muro. Nella Berlino Est della Repubblica Democratica Tedesca vi opera la Stasi: polizia politica che spia e agisce in caso di intenti sovversivi.

domenica 19 gennaio 2014

I Sogni Segreti di Walter Mitty - Regia di Ben Stiller

La Caverna del Cinefilo presenta...





Con la quinta pellicola da regista per Ben Stiller si apre la seconda stagione di questa rubrica sulla Settima Arte.
Primo film guardato in questo anno solare appena cominciato, dal momento che nella mia città è stato portato (in ritardo) nelle sale. Rimasto per una settimana solamente.
Eh vabè.





SINOSSI

La storica rivista di fotografia Life sta per chiudere i battenti. Presto la testata passerà dal cartaceo alla versione online.

mercoledì 8 gennaio 2014

Il Nao di Brown (di Glyn Dillon) - Recensione Bao Publishing





Nao Brown è una designer di toys, svolge quindi una professione che le permette di esprimere fantasia a 360° senza limitazione alcuna.
Colori e forme fantasiose prendono vita per mano dell’istrionica ragazza per metà inglese e per metà giapponese (hafu – half).
Fantasie che molto spesso vengono sostituite dai continui attacchi d’ansia e dai numerosi cattivi pensieri.

lunedì 6 gennaio 2014

Su questa Rete 2013 - di Youtuber e di Blogger




Non mi è bastato scrivere un articolo interminabile sui Premi Ju Caffè d’Or(z)o 2013: tra fumetto e musica ne ho avuto da dire, eccome.

E ringrazio ancora tutti voi per le visualizzazioni, facendo schizzare l’articolo al primo posto degli articoli più letti di sempre! Con un record di views mai raggiunto prima.
Grazie infinite!

Dicevo...
...che si, da quest’anno (come già detto prima di Natale sulla pagina FB) annuncerò i vari youtuber e blogger che mi hanno saputo intrattenere dal primo istante; soprattutto mi hanno saputo informare con una forma del tutto originale. Nessuno escluso.
Perché mai come quest'anno ho seguito con più attenzione la mia cerchia di youtuber.

sabato 4 gennaio 2014

I Fiori del Massacro (Le Storie Bonelli 15) - di Roberto Recchioni (testi) e Andrea Accardi (disegni)




Il consigliere del Daimyo per denunciare la corruzione all’interno della corte decide di suicidarsi.
Con un gesto estremo si priva della vita.
Ruscirà però a privare la cattiva condotta e la corruzione ai nobili?
No. Il consigliere si è suicidato senza ottenere alcun risultato.
Anzi, nel momento del suicidio il Daimyo e consiglieri gli hanno riso in faccia.