sabato 31 dicembre 2016

Ju Caffè d'Or(z)o 2016 Narrativa - Cinquina letteraria con jolly



Già.
Una cinquina più uno.
Quattro romanzi e una raccolta di racconti, più un classico che andava scoperto senza se e senza ma.
Anche qui un'annata ricca di narrativa italiana e scoperte letterarie mirabolanti e necessarie per interpretare la storia, necessarie per conoscere l'arte della scrittura creativa.

Tra qualche giorno avrete il report sul fumetto, cinema e serie televisive.
Alziamo le nostre tazzine e brindiamo, per un 2017 ancor più ricco!


mercoledì 23 novembre 2016

Ju caffè risponde al New York Times “By the Book Tag”




Tempo. Fiere. Tempo. Tempo. Lucca Comics (urlo di terrore). Tempo. Tempo.

E tra poco Più libri più liberi.

Dopo avervi dato un'idea delle mie ultime settimane (se non degli ultimi mesi) vi lascio con la mia risposta al video di Ilenia, di Con amore e squallore, al suo NY by the book tag!
La mia risposta risulterà davvero singolare per una scelta, perché cristallizzata agli inizi di ottobre, quindi il libro che sto leggendo attualmente non è quello citato in seguito, così come il prossimo da leggere.

Ah, QUI potete leggere il progetto di tesi finale che ha realizzato Ilenia, con un oggetto di studio del tutto comune a noi.




1) Cosa sto leggendo?

venerdì 8 luglio 2016

Riscenziello: in viaggio con l'ansia - Marco Ciotola (Rogas Edizioni)


https://www.amazon.it/Riscenziello-Marco-Ciotola/dp/8899700028/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1468009558&sr=1-1





Dal Salone Internazionale del Libro di Torino sono tornato a casa carico di ricordi, emozioni, incontri; questi tutti fatti sempre tra lo stand Tunué e in giro.

- Per un resoconto più emozionale e dettagliato trovate tutto QUI e pure QUI.

Ma come lo scorso anno, sono tornato a casa con la stessa quantità di libri: sei.
Ormai una tradizione questa del sottoscritto.


giovedì 24 marzo 2016

Enrico IV (2015) - Il teatro di Pirandello a fumetti, di Lorenzo Bianchi e Angelica Regni (Kleiner Flug)



La trasposizione a fumetti dell'acclamata opera teatrale di Luigi Pirandello è stata attesa con un certo interesse, dal momento che la penna che ha realizzato soggetto e sceneggiatura è la stessa di David Bowie: l'uomo delle stelle (QUI la recensione dedicata al volume, mentre QUI l'edizione aggiornata del volume con extra e cover lucida). Si parla infatti dell'amico Lorenzo Bianchi!
Lo sceneggiatore fiorentino ha affidato il comparto grafico alla talentuosa Angelica Regni.
Il volume, uscito per i tipi di Kleiner Flug, è stato presentato per bene a Lucca Comics and Games 2015, dove ho potuto conoscere di persona il buon Lorenzo e la disegnatrice.
Alle prossime fiere assaltateli perché le dediche impreziosiscono il volume, non vorrete mica tornare a casa senza uno sketch acquerellato della Regni? Sarebbe imperdonabile per il lettore più navigato e amante del buon disegno.

venerdì 11 marzo 2016

Recensione The hateful eight: la politica nell'inferno bianco di Quentin Tarantino


Invece di approfittare della bella giornata si va al cinema alle 16:00!

"Il motivo è che The Hateful Eight prende l’America, la butta giù dal letto nel cuore della notte, la mette davanti a uno specchio in mutande, spettinata e senza trucco e le dice: “Guardati come sei, bagascia!”. E questo la Hollywood bene lo trova molto sconveniente.

(Da una recensione più autorevole. Molto più di quella che vi apprestate a leggere).

Passato questo mese tra l'onda d'entusiasmo generale; la settimana da allettato e le castronerie lette nell'internette mi pronuncio ora e finalmente sulla pellicola che attendevo di più (assieme alla già citata Anomalisa che invano aspetto ancora).

mercoledì 6 gennaio 2016

Premi Ju Caffè d'Or(z)o 2015 - Musica, Cinema, Fumetti e Letteratura





Bene.
Per il quarto anno consecutivo mi ritrovo a scrivere il tradizionale post di fine anno, e di buon augurio per l'anno che verrà...
...o meglio, per l'anno che è in corso da poco.
Il 2015 ha portato sui vari circuiti tantissimo materiale: fumetti, musica e romanzi per primi.
Un'annata che mi ha permesso di delineare un percorso. Di trovare un impiego lavorativo che mi si confacesse alla passione/esigenza che mi tiene vivo.
(In molti senz'altro avranno capito di cosa sto parlando).

Bon.
Il 2016 sappiamo già che sarà carico di tanta altra bella musica da ascoltare, idem per i graphic novel (il ritorno di Paco Roca con La casa tra i vari) e per il cinema: proprio tra breve entreremo nel pieno dei Premi Oscar. E tanto basta.

Quest'anno i premi mi piace dedicarli alle persone che hanno assecondato quella mia passione di cui vi ho parlato sopra, lavorando così in un settore che finalmente sto toccando con mano.
Perché sul campo si impara sempre e tanto.

Lo dedico anche agli amici che ho conosciuto quest'anno: in fiera, in giro, al mare e alla mia famiglia.
Che per primi hanno permesso al sottoscritto di volare libero verso ciò che più desiderava intraprendere.
A Enrico e a Lollo: che prima di essere degli ottimi fratelli sono dei bravi ragazzi.

Quella che vi apprestate a leggere è la lista di ciò che mi ha colpito/sedotto/ammaliato/stordito nel precedente anno solare. Personale e senza vincoli con alcunché.
A voi, invece?
Buona lettura e grazie.

p.s. lo scorso anno ho realizzato pochi articoli per il blog. Questo dei Premi è anche un modo per "riparare" il danno, con l'auspicio di produrre di più.

Edizione precedente: 2014