domenica 10 agosto 2014

Le Storie Bonelli presenta: "L'Ultima Trincea" (Gualdoni-Gerasi) e "Eroe Senza Patria" (Vitaliano-Mottura)




Le Storie Bonelli presenta...



L'Ultima Trincea


di Giovanni Gualdoni (testi) – Sergio Gerasi (disegni)


Nel pieno della Prima Guerra Mondiale una truppa inglese ha trovato un punto strategico dell'esercito tedesco: una fortificazione che funge da distaccamento avanzato del loro fronte.
"Una striscia di nulla tra noi e il nemico."
Con ciò sono riusciti a decimare l'esercito inglese costretto a scoprire cosa nasconde quella fortificazione conosciuta come "il castello".

Una volta partiti e una volta esplorato "il castello", dove vi sono numerosi morti, uccisi da una mano sconosciuta, dovranno vedersela con l'orrore più grande che abita la fortificazione.
Il giovane inglese Pelham e compagni affronteranno a viso aperto lo sconosciuto che alberga nel punto strategico edificato dai tedeschi. 
Perché l'assassino continuerà ad agire senza sosta alcuna.

Giovanni Gualdoni torna dopo le avventure dalle tinte "classiche" de Il moschettiere di ferro per narrare gli orrori del primo grande conflitto con una storia che inquieta non poco.
Situazione e tensione favoriscono la godibilità di quest'albo, si respira tutta l'atmosfera surreale e al contempo stesso si assiste ad una pagina nera della storia scritta con mestiere.
Sergio Gerasi ha prodotto il primo albo di questa collana a mezza tinta.
Una prova immensa per le diverse inquadrature e per i tratteggi oscuri come per i volti di tutti i personaggi coinvolti in questo racconto dalla matrice horror (volendo)...
Gerasi passa dalle atmosfere sognanti/crepuscolari per finire con delle tavole puramente splatter turbando il cuore del lettore.
Se ne può trarre un gran beneficio dai pennelli di questo artista.






Esordio assoluto per due grandi firme disneyane con....


Eroe Senza Patria


di Fausto Vitaliano (testi) – Paolo Mottura (disegni)


Nel 1954 a Marsiglia, un ex legionario di nome Jacques Dubas si ritrover costretto ad accettare una missione da Bernard Maurras: un'altra figura che ha lottato a fianco di Jacques, a questi ha salvato la vita sul campo di battaglia.

In Indocina un loro connazionale di nome Mont-Claire sta barattando sul fronte le vite di moltissimi soldati in cambio di denaro.

Jacques dunque scenderà in campo (seppur costretto) per mettere a tacere il folle traditore.

Qui il protagonista si districherà in numerose situazioni dove farà anche la conoscenza di moltissimi altri comprimari di questa storia che animeranno non poco gli svolgimenti della trama.
Guidandoci verso quello che potrebbe essere considerato una grande lezione di storia e di scrittura.


Fausto Vitaliano realizza una storia ambiziosa dalle tinte gang story con un pizzico anche di spy.
Lo sceneggiatore Disney racconta una pagina di storia con un protagonista degno dei romanzi classici.
Dipinge un eroe di nome Jacques Dubas che suscita interesse, il cui trascorso (background) avvince il lettore sin da subito come nelle prossime pagine.
Il lettore ormai immerso nel mood del contesto si ritrova spiazzato dai numerosi momenti di tensione e dal colpo di scena finale. 

A dare man forte ci pensa un artista di nome Paolo Mottura (altra grande firma Disney).
Un comparto grafico ricco di ombre che avvolgono sfondi e personaggi.

Le ultime tre pagine sono particolarmente ricche di dettagli, realizzate da un maestro del suo nome. Pagine che vengono accompagnate dalle didascalie tramite le quali vengono spiegate le ultime pagine del contesto storico proposto.
Arte e didattica in questo numero de Le Storie Bonelli.

Ambedue i numeri presentano come nei precedenti tutta la qualità che da tempo si assiste nella collana di casa Bonelli.

Al prossimo appuntamento con Il principe di Persia del duo oscuro Barbato-Mari e con la recensione sullo speciale a colori Uccidete Caravaggio! Di De Nardo e Casertano (colorato da Arianna Florean).

Nessun commento:

Posta un commento