lunedì 7 luglio 2014

Potere e Potenza ep.1 (Topolino 3058) - Ritorno di un amore



Realizzato dal potentissimo Mauro Emme Forte di Fumettube

Dopo l'antipasto what if di Tito Faraci (vedi Paperinik Appgrade) verrà servito pian piano il piatto che tutti abbiamo invocato per anni.

PK E' TORNATO!
Riprendo il respiro e vi racconto per benino tutto.

Si, dopo un certo gelato torna anche Pikappa.
Lo stesso Pikappa che inoculò al sottoscritto l'amore per il fumetto Disney e per il fumetto in toto.

Quel fumetto studiato da dei ragazzi (oggi adulti ma sempre con le fervide idee di allora) che rivoluzionò il panorama nostrano.
Basta leggere il sentito redazionale di Valentina De Poli per farsi un'idea di quella era...




(postata sulla pagina FB

Mizzica che brividi. La pubblicità era d'impatto. Assai. Stavano già avantissimo.



Per quattro settimane usciranno le puntate della saga scritta dal buon Francesco Artibani (lo stesso che ha fatto faville lo scorso anno ottenendo il Premio Disney in occasione de Ju Caffè d'Or(z)o ) e disegnata dal sempre inarrivabile Lorenzo "Trauma" Pastrovicchio.


Si comincia con la pagina di apertura a tema by Silvia Ziche: sempre divertente e fine.


TRAMA (stringata per chi volesse leggere... e si deve leggere questo numero!)
Paperino nel bel mezzo di un sonnellino viene chiamato da una vecchia conoscenza per scendere in campo.
Con due tavole d'apertura che provocano strati di pelle d'oca manco fossimo dei pennuti.


Nel futuro gli evroniani hanno seminato distruzione sul pianeta Terra a tal punto da riuscire a coolflamizzarla in nome dell'ultimo evroniano sopravvissuto: Grrodon (occhiolino, Ritratto dell'eroe da giovane).
Qui ben due scene di un impatto violente seguiranno sulle pagine di una testata come quella di Topolino!
E sapete bene quali.
(SPOILER: mi immagino i ragazzini mentre leggono la scena della collina Ammazzamotori completamente distrutta)

Ad aiutare uno sbigottito ed impaurito Pikappa ci pensa l'amico/nemico la vecchia conoscenza sopra citata: crono-pirata conosciuto e amato sin dai primissimi episodi di PKNA.
Chi potrebbe mai essere?
Insieme affronteranno la minaccia evroniana nel futuro, nell'anno 2255, "qualche anno" dopo dalla invasione (avvenuta nel 2014).


Lo storytelling di Artibani-Pastrovicchio torna per raccontare le gesta di Pikappa ove si ritroverà con le spalle al muro nel finale.
L'impianto narrativo è di una qualità che oggi impallidisce e sazia pienamente il nostalgico pker: quei dialoghi, quelle situazioni, QUELLE battute di un acume a noi tanto cari sono tornati.
Una trama imbastita ad hoc per vecchi lettori e per chi volesse avvicinarsi a questo mondo.
Ove non manca una carrellata di vecchi personaggi ("Ahhhhh! Si, ora ricordo di Tizio!") funzionale per lo svolgimento della saga.

Ma funziona o NON funziona Pikappa con la tavola ridotta per Topolino?
Funziona perfettamente.

Il formato non mina affatto la verve grafica di Lorenzo Pastrovicchio che ancora oggi dispensa pagine meravigliose, vedi le splash-page ormai all'ordine del giorno del Pastro.

Questa poi...




Godibilissime quindi.


Le tavole virtuose del team pikappico hanno placato la fame di tutti gli appassionati e incuriosito i novizi: permettendo loro di elargire fior fior di complimenti alla direttrice De Poli e allo staff artistico.
Quindi questi nuovi pkers seguiranno indomiti e incuriositi i prossimi tre episodi di Potere e Potenza.
I colori del pikappico Max Monteduro rendono il comparto grafico sempre più efficace. 
Monocromie che tantissime volte evidenziano lo stato d'animo e/o la tensione della scena...

Per fare le cose in grande su Topolino.it si può votare il finale di questa saga!
Il fatidico voto deciderà le sorti della Ducklair Tower e di Pikappa stesso.

Una ambiziosa iniziativa mai utilizzata prima sul settimanale dalle orecchie.
Da ammirare poiché coinvolge veramente tutti quanti!


Soffermando un attimo sulla storia che segue al ritorno pikappico, Gastone e la Luna Storta, storia dai richiami barksiani dove Faccini riprende anche due testi letterari di un certo livello: il Maelstrom di Poe e il concetto dell'ostrica de I Malavoglia di Giovanni Verga.
Da notare come la sua matita possa conferire ancora una volta nei volti delle espressioni al massimo della loro comunicazione.
Dopo Paperino e la magia del teatro (qui disegnata dal sorprendente Freccero) l'autore ha sfornato un altro prezioso tassello della sua produzione artistica.
Ha una mente da far invidia agli odontoceti...


"Artibani Francesco is watching you"


Ci si sente sempre su questo lido per commentare tutta la saga di Potere e Potenza!
PERO': se volete che io commenti episodio per episodio vi invito a cliccare sulla pagina FB e settimanalmente posterò la mia.

"Tutti coloro che sono in grando di guardare le figure, meglio ancora se sanno leggere, sono invitati ad acquistare Topolino 3058." (Kforkaos)

p.s. Ma cos'è quell'oggetto misterioso (i cui prossimi pezzi saranno disponibili per altre quattro settimane) chiamato Pk-Blaster???

Bè, QUI troverete la risposta.

p.p.s. Ah, il buon David della Balzar Corporation, ha preceduto il sottoscritto...



"In che senso?!" (Cit.)

Nessun commento:

Posta un commento