giovedì 26 dicembre 2013

Orfani N.3 "Primo Sangue" - Sergio Bonelli Editore




Soggetto e sceneggiatura: Roberto Recchioni
Dissegni: Luigi Cavenago
Colori: Arianna Florean
Copertina: Massimo Carnevale


Passato: Ringo non mette mai da parte l’orgoglio e facendo ciò si mette nei guai.
Viene condannato a morte per insubordinazione nei confronti di un insegnante della base di Dorsoduro.
Creerà non poco scompiglio questo suo smodato orgoglio che dai suoi compagni d’addestramento otterrà una grande reazione. Da una persona in particolare.





Presente: Pistolero e compagni vengono attaccati nello spazio dagli alieni ancora sconosciuti a tutto l’equipaggio.
Quando uno di questi attacca proprio Pistolero causandogli un brusco atterraggio su un pianeta alieno.
Il soldato si ritroverà in compagnia di Host, un occhio tecnologico di kubrickiana memoria che cercherà di trarre in salvo il soldato di Dorsoduro.
Il pericolo però pare sia sempre dietro l’angolo.



Signori, avevate la mia curiosità, ma ora avete la mia attenzione: ad un passo dalla assuefazione

Recchioni questa volta ci fa calare pienamente nel climax narrativo poiché la storia subisce una accelerata come segno di allarme; perché potrebbe succedere l’imprevedibile dal prossimo numero.
I personaggi assumono una caratterizzazione maggiore, vedi Ringo, Jonas, Sam e il colonnello Nakamura.
Sin dalle prime venti pagine (e che tavola d'apertura santiddio!) ci permette di assistere ad un crescendo narrativo ottimale per la serie,  senza alcun rallentamento. Per arrivare alla conclusione dell’albo che non è delle più semplici.
A metà albo un passaggio didascalico ci riconduce al tema toccante con il quale lo sceneggiatore ha introdotto l'episodio.
Il tratto di Gigi Cavenago è tra i più personali in circolazione. Conferisce una maggiore enfasi al tutto grazie agli scenari colorati da Florean con mestiere e ai personaggi. Sam adulta in special modo. Bellissima.
Vi ritroverete a sfogliare più volte delle belle e appetitose splash page.
Dinamico e sognante si divide il comparto grafico di questo terzo numero.
Di Cavenago attendo dell’altro materiale!
Un numero che potrebbe essere considerato senza alcun dubbio il migliore per ora. Ha tutte le carte in regola per esserlo.

Ci si aspetta davvero l’imprevedibile da Primo sangue in poi.


Nessun commento:

Posta un commento