domenica 10 marzo 2013

Coraline - di N. Gaiman e P. C. Russell

QUI per leggere su Mangaforever, la prima puntata di "12 GRAPHIC NOVELLE PER UN ANNO" con la nuova graphic di Recchioni e Landini.
Una review scritta a Gennaio e publicata qualche settimana dopo a Febbraio...
E per il mese di Febbraio:




12 GRAPHIC NOVELLE PER UN ANNO PRESENTA...


CORALINE
 di N. Gaiman (testi) e P. C. Russell (disegni)  



Dopo la fortunata trasposizione cinematografica in stop-motion, la Npe Edizioni nel 2011 ha pubblicato la graphic novel illustrata da Craig Russell, basata sul romanzo pluripremiato di Neil Gaiman.






Coraline è una ragazzina che vive ogni giorno giocando spensieratamente, scambiando qualche chiacchiera con uno strambo vecchietto convinto di avere dei topi danzerini al suo comando e con delle anziane signore un tempo stelle del cinema.

I genitori di Coraline sebbene siano amabili, non prestano le dovute attenzioni alla figliola per via degli intensi impegni lavorativi che li tengono lontano.




La ragazzina per distrarsi un po’ si avventura nell’ennesima esplorazione nei dintorni di casa sua, tra il verde e le case degli strambi vicini.
Quando un giorno scopre che dentro casa sua c’è una porta dall’ingresso apparentemente murato.
E tramite il quale Coraline verrà catapultata in una realtà alternativa: dove i suoi genitori con dei bottoni al posto degli occhi, manifesteranno parecchio affetto nei confronti della piccola.

Il lettore si addentrerà in un racconto dalle tinte misteriose che permeano l’opera.
La narrazione scorre elegantemente: con le didascalie che accompagnano le tavole ben realizzate di Russell.
La storia alla fine del lungo districare di eventi invita il lettore con una morale magari scontata, ma ancora oggi attuale: bisogna apprezzare la quotidianità, il calore che manifestano i propri genitori sebbene sommersi dal lavoro e tener conto delle piccole cose.
La lettura provoca un lieve piacere ma non cattura a pieno il lettore, quasi priva di un fascino estetico. Specie per chi avrà letto la graphic disegnata da McKean e il lungometraggio in stop-motion.
L’edizione della Npe ha la rilegatura rigida con la sovracopertina, carta patinata che le fa veramente onore.

Nessun commento:

Posta un commento