martedì 18 settembre 2012

Kick Ass 2 Vol 1 e 2

Le avventure del supereroe più sfigato del globo Dave Lizewski alias Kick Ass hanno un seguito!
Da fine Luglio la Panini Comics sta pubblicando i quattro albi spillati che conterranno la seconda serie del fumetto titolato tra i comics dell'anno!
Il duo Millar-Romita Jr non perdono l'occasione di stupirci ancora una volta, con più colpi di scena sin dalle prime tavole!

TRAMA:
Red Mist grida vendetta.
Fonda la Mother Fucker, ingaggiando i peggior criminali della specie dall'est Europa (compresa la cazzutissima Madre Russia, che presto vedrete all'opera. Ex guardia del corpo di Vladimir Putin!)
Dave dopo la rottura  con Katie (e di qualche osso come avete visto nel quarto numero), conosce per caso la Justice Forever; capitanata da vigilantes mascherati intenzionati a far pulizia nelle strade di New York.
Dietro la maschera di un membro della suddetta organizzazione si cela una vecchia conoscenza di Dave.
Presto prepareranno un piano per suonarle al boss coinvolto nel traffico della prostituzione di NY.
Ma ci siamo dimenticati di qualcuno?
Si, di una Hit Girl abbastanza tormentata dalla voglia di calcare le strade della città con il suo costume.
Una volta tornata con la madre e Chris il poliziotto, la vediamo frequentare i banchi di scuola nel liceo di Dave, annoiata tra le chiacchierate della adolescente media  (Glee, Montana e quant'altro di raccapricciante possa far sbadigliare la bellicosa Mindy.)
Tutto questo e altro nel primo tomo.
Nel numero seguente la trama comincia a prendere sempre più forma, e che forma!
I Mother Fucker conceranno per le feste una cara (tuttavia l'esito nella prima serie) conoscente di Dave.
Come se non bastasse faranno irruzione nella tana della Justice Forever...
E Dave dovrà guardarsi le spalle perché ha da salvaguardare una cosa tra le più importanti.
La sua identità.
Si creano grandi aspettative dopo aver letto i primi due albi, sarà all'altezza del primo ciclo di storie?
Il sottoscritto è alquanto fiducioso.
Il tratto evoluto di Romita Jr fa da contorno alla nuova saga "so amazing" di Millar e socio.
Restate incollati su queste pagine, giovedì 20 Settembre appuntamento con il terzo!

Voto: 7,5





venerdì 14 settembre 2012

Il cielo comincia ad essere più terZo (TBF 3a EDIZIONE)

"Io sono vivo, ma non vivo perché respiro, mi sento vivo solo se sfilo la stilo e scrivo" (Caparezza)

"Per me scrivere è tirare fuori la morte dal taschino, scagliarla contro il muro e riprenderla al volo." (Charles Bukowski)

Anche per chi è poco propenso a scrivere gli può essere fatale. Perché la scrittura fa dell'uomo ciò che poi ne tramanderà a chi leggerà il suo scritto. E ieri l'ho constatato ancora una volta con i miei bulbi oculari, da bravo scolaro che cerca di apprendere i trucchi del mestiere.
Ieri presso il Living Laghetto di Sperlonga ha cominciato a diluviare, ma non ha impedito l'assaggio della  3a edizione del Terracina Book Festival organizzato dalla Ecco Fatto di Massimo Lerose e di Irene Chinappi.
Sempre all'insegna della cultura e dell'amore che gli organizzatori nutrono per la scrittura.
Tra un pasto e un altro gli Max ed Irene hanno illustrato sinteticamente il programma che già da questo pomeriggio si sta svolgendo nell'atrio del Comune di Terracina.
La serata è stata impreziosita dalla presenza illustre del giornalista Rai Guido Barlozzetti, per presentarci il suo romanzo "L'ombra del Don Giovanni" sulle varie sfaccettature di questa figura letteraria studiata dai maggiori filosofi del nostro tempo. Ci ha deliziato nel vero senso della parola scritta tra aneddoti ed esperienze di vita vissuta nel mondo dell'arte.
E per concludere questa serata organizzata alla bell'e meglio, l'esibizione del giovane cant-attore Pierluigi Colantoni.
Un'anteprima davvero con i fiocchi per questo Terracina Book Festival giunto al terzo anno di vita, concepito dalla compagnia dell'"Ully Gully".
In seguito troverete il programma del TBF.


Foto di Rita T.



martedì 11 settembre 2012

L'11 di undici anni fa (Quando i supereroi si fermano impotenti)

"Non ci sono parole. Non ci sono parole.
La morte degli innocenti e la morte dell'innocenza.
La rabbia che si mischia alla rabbia e oscura quasi il sole.
E l'aria piena di domande. Si fanno tutti la stessa domanda.
Perché?
Mio Dio, perché?"

Neanche l'Uomo Ragno, o meglio Peter Parker cedette all'orrore che gli si parava dinanzi nell'11 Settembre 2001 di cui nessuno perse il ricordo e non ha ancora perso oggi la speranza di un cambiamento radicale su questa terra.
I supereroi come lui in questi casi rimangono impotenti davanti allo scenario apocalittico che ebbe luogo a New York con l'attentato alle Twin Towers con due Boeing 747 e in seguito in Pennsylvania.
Ma perché tutto questo?
Ci si pone la stessa domanda da anni.
Anche gli antagonisti Marvel restano immobili davanti a questo inferno, qualcuno piangendo addirittura.
Nè bene e nè male ci sono durante eventi di questo risma.

"Cosa diremo ai bambini?
Diremo che il male ha una faccia straniera?
No, il male è un pensiero dietro una faccia.
Che potrebbe assomigliare alla tua"

Si fa di tutto pur di crescere i nostri bambini e di salvare questo pianete perché un giorno possano prenderne le redini.

"Uomini comuni, donne comuni.
Resi eccezionali da atti di pietà.
E coraggio. E terribile sacrificio.
Uomini comuni, donne comuni.
Che non si arrendono.
Uomini comuni, donne comuni.
Che rifiutano di accettare le grette dichiarazioni dei sacri guerrieri di ogni colore.
Che sostengono che in qualche modo ce la siamo cercata."

Vigili del fuoco, soccorritori e persone comuni scendono per le strade, spinti dalla voglia di ricominciare per dare vita a tutto ciò che gli è stato tolto.
Per dare vita al futuro.

Così i disegni di John Romita Jr riescono a contribuire artisticamente all'ultima dramma della storia contemporanea.
Così la sceneggiatura e i dialoghi illuminanti di Straczynski ci fanno riflettere sulle condizioni della nostra terra e rivivere l'evento che ha scosso tutto il globo.
Così la Marvel ha pensato di dare una mano (attraverso numeri speciali e donazioni degli stessi artisti della Casa delle Idee) ai parenti delle vittime del tragico evento.
Così si comincia ad intravedere uno spiraglio di luce.

"Due grandi torri sono state abbattute.
Accogliete il loro eco dentro di voi.
Divenite le travi, il vetro, la pietra e l'acciaio di quelle torri, così che quando il mondo vedrà voi, vedrà anche loro.
E innalzatevi come loro.
Innalzatevi.
Innalzatevi.
Innalzatevi."






domenica 9 settembre 2012

Al di là del mare (di Claudio Marzullo)

Qualche anno fa ho avuto il piacere di recensire un romanzo di un mio concittadino.
Un altro mio carissimo amico, concittadino sempre, ha scritto un articolo sul mio resoconto sul suddetto romanzo di Claudio Marzullo.
Uno scrittore terracinese, di quelli veri, come d'altronde Massimo che ha pubblicato questo post.

P.s. Tenetevi pronti perché nella terra dei volsci e dei romani si terrà un grande evento...

giovedì 6 settembre 2012

Amazing Spider Man 585 - 50 anni di Tessiragnatele!


1962-2012
Sul numero 15 della collana "Fantasy" uscì il primo albo del Tessiragnatele divenuto poi conosciuto da tutti gli appassionati e non, disegni di Steve Ditko e padre di Peter Parker, Stan Lee.
In Italia dopo le pubblicazioni della Corno Ed. saranno targati Panini Comics (Marvel Italia).
A memoria d'uomo uno sceneggiatore del calibro di Stan Lee se ne saranno visti pochi, da contare sulle dita della mano.
Si festeggia con il numero 585 in Italia il 50esimo anniversario del principale mondo targato Marvel!
Esso contiene i numeri 678 e il numero 679: la prima e la seconda parte di "Ho Ucciso il Domani" del duo Slott/Ramos.
Colgono l'occasione di omaggiare le varie saghe fantascientifiche: "Dr Who", "Ai Confini della Realtà" e la trilogia di Zemeckis "Ritorno al Futuro".
Giust'appunto Peter, entrato da poco nella Horizon Labs, sarà impegnato a salvare il domani da un imminente catastrofe, assieme ad un suo collega, quest'ultimo ha creato un collegamento con un universo parallelo orientato di un giorno in avanti.
Nella New York del sindaco dell'ex editore del "Daily Bugle", nel frattempo si tiene una parata per la piccola nazione est-europea dei Symkaria; uscente molti anni fa da una brutta situazione bellicosa. 
Rispetto all'ultimo numero (584, quello del primo episodio "Il diavolo nei dettagli" interessantissimo, ma l'episodio "I sinistri sei" non convince molto, voto 6,5), ho apprezzato personalmente questo albo, compresa la terza parte delle Guerre Segrete, dove l'Uomo Ragno e altri supereroi Marvel, sarà totalmente impegnato nella lotta contro Galactus. Buoni i disegni di Ramos e altrettanto buona la storia di Dan Slott. Si prevedono nei prossimi numeri succulenti novità del ciclo narrativo ragnesco.
Per celebrare il 50esimo anniversario la Panini ha pensato di inserire la primissima storia del 1962 di Amazing 15 colori  restaurati da Jean-Francois Beaulieu.

Storia: 7
Disegni: 7



mercoledì 5 settembre 2012

Rat Man Collection 91

"Valker: "Conosco due tipi di supereroi. Quelli che fermano le pallottole con una mano...
E quelli che pensano che non sparerai. Una volta ne ho incontrato uno con lo scudo. Poi lo ha lanciato. Vai a sapere il perché."
(Valker)

Il perché lo troverete nell'ultimo numero di Rat-Man (Luglio).
Si torna dopo una lunga sosta, tra un progetto personale e l'inizio dello stage ho avuto poco tempo. 
In attesa che esca il n.92 la prossima settimana, intanto vi recensisco il primo episodio di una trilogia sorprendente come sempre, Leo non sbaglia mai un colpo.
Dalle tinte noir, riferimento spiegato dall'autore a fine albo, da "Criminal" di Ed Brubaker e Sean Phillips.
In un  passato remoto Valker ha deciso di fare piazza pulita per le strade della Città Senza Nome dei supereroi..
Intanto Rat-Man dovrà vedersela con l'addestramento (e con i fraintendimenti della stampa scandalistica) del  suo nuovo compagno d'avventure Topin.
"Da ora Rat Man avrà un nuovo compagno al suo fianco!" E da qui si scateneranno dei misunderstanding simpaticissimi (come ho già preannunciato.)
Nell'ennesimo numero nulla da ridire sulle chine, item per la storia che rende molto le atmosfere cupe e noir del fumetto americano.
- 9 dalla fine(?)

Storia: 7,5
Disegni: 7,5