lunedì 31 dicembre 2012

Premio "Ju Caffè d'Or(z)o 2012" - Books, Comics and Music





Di tempo per buttar giù qualche rigo ne ho veramente poco.
La tesi, lo studio per le verifiche non mi consentono di gestire per bene con le recensioni e articoli vari.
Comunque con il terminare dell'anno solare duemiladodici, è tempo di fare un bilancio di quello che mi ha tenuto legato sulla poltrona/letto/divano/divano-letto/sedia a sdraio/lettino (e chi più ne ha più ne metta).
Dischi, libri, fumetti e via discorrendo.
Per i romanzi ho stilato una classifica, un indice di gradimento per i libri letti nel duemiladodici; non sono soltanto i titoli che sono stati pubblicati quest'anno.

Si comincia con il premio...






FLOP 3 - NOVELS 
tra quelli che ho gradito di meno, non brutti...

3° - NORWEGIAN WOOD (H. MURAKAMI)

Primo titolo dell'autore nipponico che mi è capitato tra le mani.
Anche il più sopravvalutato della sua produzione letteraria.
Lasciatemi dire che lo stile asciutto aggrazia il lettore, ma vi sono un susseguire di sequenze molto simili. Ciò lo rende poco credibile.


2° - MR GWYN (A. BARICCO)



L'ultima fatica dell'autore di opere come "Novecento", "Oceano mare" ci lascia con piccole lezioncine di vita. Narrate con il suo stile così saturo di poeticità in un certo senso. E poi?
Comunque salvabile.

1° - SEZIONE SUICIDI (A. VARENNE)

Prestatomi da un amico di famiglia che considero più che altro uno zio...
La struttura poteva starci, ma non vengono chiariti, quindi dissipati alcuni background del protagonista e di qualche comprimario.
Il romanzo poco sfruttato dell'anno.
QUI troverete una breve recensione.


Da qui...

TOP 3 - NOVELS


3° - HP 1: E LA PIETRA FILOSOFALE (J.K. ROWLING)




Con la ristampa riveduta e corretta (egregiamente) da Stefano Bartezzaghi, non ho potuto che rivivere le  magiche atmosfere, orchestrate da quella grande scrittrice che è la Rowling più di dieci anni fa!
Il primo amore non si scorda mai ragazzi...
Non può che entrare nella mia Top 3 sebbene sia stata una rilettura di un'opera senza eguali.


2° - 22/11/63 (S. KING)


Posso dirlo... il Re è tornato!
Che gioia rileggerlo in forma più che mai, in questa rilettura della storia americana più recente.
Tra i regali del Natale scorso.
Presto una review al riguardo; merita moltissima attenzione!
Una concatenazione di vicende, gioie, orrori e dolori... 
...e ci propini l'unico neo della storia.
Un finale che si poteva evitare benissimo.
Ma vale veramente la pena di leggere questo titolo, vi terrà incollati tutto il tempo che vi occorre per guastare, amare l'ultima parte dell'universo letterario dell'autore del Maine.
Fatevi un regalo.


1° - NOTRE DAME DE PARIS (V. HUGO)




E bè... un'opera monumentale tra le più grandi di sempre.
Hugo dovrebbe essere inserito nei programmi scolastici delle scuole pubbliche italiane.
Macché! 
Sto chiedendo troppo forse?
Il romanzo fondato sulla pietra, un crogiolo di anime e storicità minuziosamente narrate in una mole ragguardevole.
Bisogna però fregarsene quando vi si può procedere scorrevolmente.
Un must.



E i vostri romanzi? Scrivete nei commenti quali sono state le opere che vi hanno tenuto compagnia quest'anno...
Confrontarsi fa bene. Non astenetevi.
Nessuno verrà seviziato, ve lo giuro.



JU CAFFE' in... COMICS!


TOP 3° - SERIE DELL'ANNO

3° - KICK ASS (AMBEDUE LE STAGIONI)




Con la ristampa della primo periodo, e in seguito con la pubblicazione della seconda stagione inedita...
...la Panini ha confezionato una grande sorpresa per i nostri occhi!
Rivisitazione sull'universo supereroistico in chiave sfigata...
poiché il protagonista è un povero studente intento ad emulare un vigilantes mascherato di verde.
Hit Girl?
Personaggio non protagonista dell'anno.
Un perfetto regalo per i vostri amici nerd.

QUI KICK ASS VOL. 3 REVIEW
QUI KICK ASS VOL 4 REVIEW
QUI KICK ASS 2 PART 1 REVIEW
QUI KICK ASS 2 PART 2 REVIEW


2° - THE WALKING DEAD 


QUI REVIEW sui primi due numeri...

La Saldapress deve tutto a questa serie.
La casa editrice ha confezionato questa edizione per combattere la crisi.
Gliene saremo per sempre grati.
I primi due numeri? Una figata pazzesca!
Da tempo non mi divertivo così tanto in un'ora di lettura.
L'ultima serie partorita da Kirkman...
E Saldapress vi lascerà a bocca aperta l'anno prossimo.
Ha in serbo grandi. grandi cose.

e in ex aequo non poteva mancare...

BATMAN NEW 52



Ci si diverte da matti!
La saga de la corte dei gufi, tra le più originali mai realizzate degli ultimi anni.
Di questi tempi non si legge spesso una storia messa su così egregiamente. Da contorno, i disegni dinamici di Greg Capullo. Ne impacchettano un titolo che sta rilanciando l'universo Dc.
La conoscenza approfondita delle vicende sul Cavaliere oscuro di Snyder, non lo coglie impreparato.

1° - LE STORIE (BONELLI)




Figlia della vecchia e storica collana "Un uomo, un'avventura".
Questa iniziativa va premiata non solo per la sinergia artistica che viene proposta di albo in albo, ma per il lancio coraggioso di cui ne possiamo trarre soltanto un gran beneficio.
Una sanissima ventata d'aria fresca...

QUI LE STORIE N.1
QUI LE STORIE N.2



AUTORI ITALIANI DELL'ANNO 



Ex aequo con il concittadino Roberto Recchioni...

Zerocalcare è riuscito come nessun altro ha farci immergere con la cultura degli anni '80 e '90, nel suo vissuto. Denso di significato che ti lascia veramente con un polpo alla gola.
Anche sul suo blog zerocalcare.it troverete le vignette inedite (pubblicate ogni due settimane, di lunedì se non vado errato) che fanno il resto...
Questo ragazzo ha scalato le classifiche di Amazon.
E poi?
Le ha dominate per non so quante settimane ai primi due posti con il primo e l'ultimo libro a fumetti!
Il fumetto underground italiano ha avuto un posto meritatissimo tra il pubblico.
E come direbbe Makkox: "un seiungrande non te lo toglie nessuno!"




A seguire il Rrobe.
Nel duemiladodici è stato un anno prolifico per la sua produzione artistica.
Nelle vesti anche di disegnatore nella sua anti-graphic novel "Asso"; "Ammazzatine" poco dopo sempre edito dalla Edizioni Npe; e l'albo che ha riscontrato un largo consenso tra il pubblico, "La redenzione del samurai" disegnata da un Accardi strepitoso.
C'è stata la chiusura della serie da lui concepita: "John Doe".
Un arco narrativo che lo ha legato gran parte della sua carriera.
Per l'indagatore dell'incubo ha firmato "Il giudizio del corvo" (disegnato da un versatile Daniele Caluri): una storia così, scandita da delle perfettamente gestite, non ne leggiamo spesso.
Nel pieno del suo fermento narrativo ci ha veramente saziato.
E tra i blog dell'anno: Dalla parte di Asso


MIGLIOR AUTORE STRANIERO



E chi se non Scott Snyder?!
Con il reboot nella collana New Dc 52 mi son divertito, e da matti!
Gestita assieme al penciler Greg (Spawn) Capullo, vi garantiscono spettacolarità e una storyline senza eguali nel mondo dei comics.
Ha saputo prendere per le corna una serie di una importanza ragguardevole come Batman.
Nel duemilatredici ne vedremo di cotte e di crude...

STORIE SINGOLE DELL'ANNO - FLOP 3

3° - SUPERIOR N.2


RECENSIONE

Giustificato l'amore che nutre Millar per l'icona del fumetto a stelle e strisce (Superman), ma eccedere con una miriade di salvataggi e dialoghi scritti a tavolino. Non ci siamo.
I disegni di Lenil Yu non peccano per niente, ma non sono neanche una gioia per i nostri occhi.
Eccessivo.

2° - AMAZING SPIDERMAN 584



In esso vi contiene la prima parte de "Il diavolo nei dettagli": l'Arrampicamuri assieme a Devil in un team-up che li coinvolgerà per un altro numero, su Devil e i Cavalieri Marvel 7. Non dispiace. I disegni ricordano il Devil degli anni ormai trascorsi.
Ne I Sinistri Sei del duo Slott/Ramos, soltanto noia e una lettura già vista e rivista.
Per non parlare dell'ultima storia di Guerre Segrete, dall'ottica di Spidey.
Evitatene l'acquisto. Almeno che non siate amanti di Devil.

1° - DYLAN DOG 312
EPIDEMIA ALIENA


L'albo che mi è passato tra le mani con indifferenza.
Ma non possono passare inosservati i disegni di Luca dell'Uomo.
Non hanno per niente un tratto lineare, non sono proponibili.
La storia si presenta con Dylan che dovrà indagare su una probabile epidemia: nessuno ormai mente in quel di Londra. Tutti a sputar verità su tutto. Tutti a confessare i loro segreti.
Il finale lascia presagire poco, dovrebbe avere almeno un seguito.
Poca chiarezza in quasi tutto l'albo.
Il peggior albo di Dylan.



MIGLIOR FUMETTO - TOP 3
una piccola premessa: farò uno speciale sul reboot di Batman, giusto per scovare un numero da inserire nella Top 3. Me li sto leggendo un po' per volta...

3° -  RAT MAN N. 91
LA DISCESA


RECENSIONE

Il primo capitolo de "La trilogia Criminale", non si batte!
Speravate di rivedere il Ratto di sempre, ma è pur sempre lui!
Magari un po' ombreggiato, e in ombra dal passato di Valker e dal prode Topin (suo compagno... di avventure sia chiaro).
Leo ci propone una Città senza Nome nascosta da ogni perbenismo, avvolta da un manto cupo su tutto e su tutti.
E il tratto prende tutt'altra forma in varie vignette..
Non ce n'è per nessuno.
QUI la review


2° - DYLAN DOG 311
IL GIUDIZIO DEL CORVO

Daniele Caluri (Nirvana, Don Zauker) non  pensavo che l'avrebbero chiamato per disegnare un albo di DD.
Le sue tavole sono stupefacenti. Si è cimentato con maestria per un personaggio del calibro di Dylan.
La storia si dipana di pagina in pagina che è un piacere.
I personaggi unici, solo dalla penna di Recchioni potevano essere concepiti.
Un pugno nello stomaco.


1° - LE STORIE N.1
IL BOIA DI PARIGI



Un grande, un passo gigantesco per l'editoria nostrana.
La copertina di Aldo di Gennaro provoca grandi soddisfazioni come non mai.
Le tavole di Casertano: da quel numero di DD Memorie dall'invisibile che ci ammalia da sempre.
I tasselli storici messi su da Paola Barbato, permettono uno scorrere fluido della trama.
Non è stato mai così bello imparare la storia.

QUI LA REVIEW



Termino con l'angolo musicale, per l'Italia la seconda medaglia al valore consecutiva (uscente da un 2011 ricco: con Il sogno eretico (Caparezza) e Marinai, profeti e balene (Vinicio Capossela).
Le produzioni straniere non eccellono come di consuetudine negli ultimi tempi...
Se no con qualche disco, ma vengono superati con dei titoli nostrani molto coraggiosi...
Quali:


MUSIC TOP 3

3° - HARAKIRI (SERJ TANKIAN)



Per il leader dei SOAD, un buon ritorno da Imperfect Simphonies.
Firma le hit Cornucopia e Harakiri; le mie colonne sonore estive.
Testi e sonorità che sfiorano i brividi a fior di pelle nei vari passaggi.
Inutile parlare della tecnica vocale.
Ma sapete com'è, in patria vendono le varie Kesha e Rihanna...
Faccio un fioretto.

2° - APRITI SESAMO (FRANCO BATTIATO)




Graditissimo ritorno quello del maestro siciliano.
Torna con un album di inediti veramente toccante.
E chi lo sapeva che nella band vi fossero Faso e Gavin Harrison?!
Alcune liriche, inarrivabili.
Firmate Battiato/Sgalambro (inseparabile)
Caliti Junku, una rivisitazione a lieto fine di Orfeo ed Euridice.

QUI il resoconto sull'incontro tenutosi alla Feltrinelli.
Ricorderò con immenso piacere l'incontro con il Maestro...


1° - PADANIA (AFTERHOURS)



Freschi freschi dal Premio Tenco, per il miglior album.
Non glielo avrebbe tolto nessuno.
Non c'è piffero che tenga.
Mi ha spiazzato dal primo ascolto.
Ricerca delle sonorità, i testi di una produzione mai raggiunta prima nel nostro paese.
Agnelli e company in una forma splendida.
La forma musicale nel pieno della sua essenza artistica.
Nel pieno del loro coraggio, hanno concepito un disco da custodire e riascoltare.
Album consacrazione della band milanese.

2 commenti:

  1. wow hai tirato le somme su molte cose vedo xD
    Per quanto mi riguarda mi trovi d'accordo su tutto ma io sulla flop fumettistica non disdegnerei tanto il team-up gatta+devil+spidey ma sostituirei con un bruttissimo GHOST RIDER.
    Ciao alla prossima!

    ^$pite^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ragazzi, :)
      quando ci sono troppi prodotti, bisogna soltanto recensirli xD
      E farli conoscere. Nel bene e nel male.
      Spidey con la gatta si salvano, ma il resto fa acqua, specie appunto i sinistri sei...
      Devil di Mark Waid con Ghost Rider me li leggerò tutti d'un fiato e ne scriverò un pezzo.
      Buon anno! :)

      Majunior91

      Elimina