venerdì 14 settembre 2012

Il cielo comincia ad essere più terZo (TBF 3a EDIZIONE)

"Io sono vivo, ma non vivo perché respiro, mi sento vivo solo se sfilo la stilo e scrivo" (Caparezza)

"Per me scrivere è tirare fuori la morte dal taschino, scagliarla contro il muro e riprenderla al volo." (Charles Bukowski)

Anche per chi è poco propenso a scrivere gli può essere fatale. Perché la scrittura fa dell'uomo ciò che poi ne tramanderà a chi leggerà il suo scritto. E ieri l'ho constatato ancora una volta con i miei bulbi oculari, da bravo scolaro che cerca di apprendere i trucchi del mestiere.
Ieri presso il Living Laghetto di Sperlonga ha cominciato a diluviare, ma non ha impedito l'assaggio della  3a edizione del Terracina Book Festival organizzato dalla Ecco Fatto di Massimo Lerose e di Irene Chinappi.
Sempre all'insegna della cultura e dell'amore che gli organizzatori nutrono per la scrittura.
Tra un pasto e un altro gli Max ed Irene hanno illustrato sinteticamente il programma che già da questo pomeriggio si sta svolgendo nell'atrio del Comune di Terracina.
La serata è stata impreziosita dalla presenza illustre del giornalista Rai Guido Barlozzetti, per presentarci il suo romanzo "L'ombra del Don Giovanni" sulle varie sfaccettature di questa figura letteraria studiata dai maggiori filosofi del nostro tempo. Ci ha deliziato nel vero senso della parola scritta tra aneddoti ed esperienze di vita vissuta nel mondo dell'arte.
E per concludere questa serata organizzata alla bell'e meglio, l'esibizione del giovane cant-attore Pierluigi Colantoni.
Un'anteprima davvero con i fiocchi per questo Terracina Book Festival giunto al terzo anno di vita, concepito dalla compagnia dell'"Ully Gully".
In seguito troverete il programma del TBF.


Foto di Rita T.



Nessun commento:

Posta un commento